7zz0lv_large.png
STRUMENTI DI
INTERVENTO
PROGRAMMA
JUNKER

PROGRAMMA JUNKER

Il Programma prevede per l’Italia un ammontare pari a 102 Mld di euro, costituiti da 42 Mld come contributi a fondo perduto dell’UE e 60 Md come prestiti della BEI (con la condivisione dei rischi dal FEIS- Fondo Europeo Investimenti Strategici).

Il sistema non obbliga a procedere a bandi e quindi è sufficiente che le Giunte Regionali condividano ciascuna iniziativa e rilascino un Decreto di Coerenza nella dimostrazione, dal parte del proponente, del completamento del piano finanziario con risorse proprie bancarie.

  • quando il proponente è un soggetto privato, i contributi UE variano a seconda della posizione geografica: per le Regioni A Obiettivo 1, il valore si posiziona sul 40% dei costi progettuali, mentre nel Centro Nord il valore scende a 30%

  • considerato che Il massimo dei Finanziamenti BEI può ascendere al 60% dei costi progettuali, è evidente che il balance finanziario non può essere affidato che all’equity

Ottenuto il decreto si avviano i rapporti con la banca gerente i fondi BEI, la quale delibera il finanziamento vincolato al contributo europeo.